Lago dei Tre Comuni Nature Reserve

Riserva natural del  Lago dei Tre Comuni, Friuli (Italia)

in un primo tempo si vedeva in uno dei rivoli del lago, un Chelone (testuggine), poi a distanza di molti mesi, tornando al lago, lo stupore di trovarne tre, sono tutte di piccola taglia.

Negli anni ’90 questo Lago che lambisce tre comuni, da cui il nome, è stato recuperato e riconosciuto per le sue peculiari importanti caratteristiche botaniche e zootecniche per le specie di flora e fauna ospitata.

Un bel progetto attualmente in crisi per il rischio di contaminazione e impoverimento della sua preziosa biodiversità.

Un’oasi che gode di frescura tutto l’anno, anche quando l’estate è torrida, e del perfetto equilibrio per cui non ci sono fattori disturbanti come eventuale presenza di parassiti o altro (un esempio chiarificatore: nonostante un ambiente umido, molto frequentato dal turismo con purtroppo aree adibite a pic-nic e bivacco con relativi cumuli di immondizia organica e non, plastica e vetro, ecc.) non ci sono insetti infestanti, non ci sono zanzare ecc.

purtroppo nei mesi in cui sono tornata, anche se raramente, si denota un progressivo depauperamento generale.

è un parco utilizzato anche dagli sportivi oltre che dai villeggianti.

è una delle rare aree che unisce questo micro-bio-ambiente ed è importante salvarlo.

Dal lago è possibile ammirare, inoltre, il paesaggio circostante, la fortezza in cima al monte.

Ci sono anche note dolenti come la strada limitrofa discretamente trafficata e l’Autostrada che, sul versante nord del lago ove si immette il corse del fiume, scavalla sopraelevata su pilastri di cemento e sopra il borgo abitato.

 

Lake dei Tre Comuni nature reserve, Friuli (Italy)

At first one could see in one of the rivulets of the lake, a Chelone (tortoise), then after many months, returning to the lake, the amazement of finding three, they are all small.

In the 90s this Lake that borders three municipalities, hence the name, has been recovered and recognized for its peculiar botanical and zootechnical characteristics for the species of flora and fauna hosted.

A beautiful project currently in crisis due to the risk of contamination and impoverishment of its precious biodiversity.

An oasis that enjoys coolness all year round, even when the summer is torrid, and the perfect balance for which there are no disturbing factors such as the possible presence of pests or other (a clarifying example: despite a humid environment, very busy from tourism with unfortunately areas for picnics and bivouacs with relative piles of organic and non-organic garbage, plastic and glass, etc.) there are no insect pests, there are no mosquitoes etc.

unfortunately in the months in which I returned, even if rarely, there is a progressive general impoverishment.

it is a park used also by sportsmen as well as by vacationers.

it is one of the rare areas that unites this micro-bio-environment and it is important to save it.

From the lake it is also possible to admire the surrounding landscape, the fortress on top of the mountain.

There are also painful notes such as the fairly busy neighboring road and the motorway which, on the northern side of the lake where the river runs, crosses overhead on concrete pillars and over the inhabited village.

 

fotocell 014.jpg

 

Pubblicato da taniapizzamiglio

IPHM member, EBSA member, naturopath, holistic operator, HSE technician, education and social communication assistant, ed. mindfulness, op. international cooperation development projects, etc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: