Unknown Soldiers

Militi ignoti

Ogni sciagura
grande o piccola
sociale o personale
è come la guerra
dilania
devasta
disperde
disumanizza
annichilisce
spersonalizza
smolecolarizza
scardina
fa morire
– tanto o poco –
di te,
ogni sciagura
grande o piccola
sociale o personale
va rispettata
non giudicata,
tante sopravvivenze
e ripartenze
per chi resta ancora
ancora non ha l’ora definitiva.
A casa
o lontano
ogni sciagura
grande o piccola
sociale o personale
come una tragedia
ha dei tempi da sbobinare
e richiede il superamento.
Ogni sciagura
grande o piccola
personale o sociale
fa di noi
e ha in noi *
tanti militi ignoti.

* ci sono conflitti interiori che mietono in noi – a volte – delle vittime, nelle emozioni, nei sogni, nelle aspirazioni, nell’anima

tania Pizzamiglio 12 novembre 2019

[Un pensiero va anche ad uno dei fratelli di mia nonna, di cui si sono perse le tracce in Russia e non si è mai avuto più notizie o la piastrina di riconoscimento e pare (per racconti di chi è riuscito a rimpatriare) sia morto congelato durante la ritirata dalla campagna militare in Russia … Un doloroso capitolo della storia italiana durante la Seconda Guerra Mondiale che ha sacrificato molte vite di giovani soldati italiani sul fronte est]

 

Unknown soldiers

Every disaster
big or small
social or personal
it’s like war
tearing apart
devastates
disperses
dehumanizes
annihilates
depersonalize
smolecolarizza (the smolecolarize)
disrupts
it makes you die
– a lot or a few –
of you,
every disaster
big or small
social or personal
must be respected
not judged,
so many survivals
and restarts
for those who still remain
still has no definitive time.
At home
or far away
every disaster
big or small
social or personal
like a tragedy
has some time to play
and requires overcoming.
Every disaster
big or small
personal or social
make us
and has in us *
so many unknown soldiers.

* there are inner conflicts that reap in us – sometimes – victims, in emotions, in dreams, in aspirations, in the soul

tania Pizzamiglio 12 November 2019

[One thought goes also to one of my grandmother’s brothers, whose traces have been lost in Russia and there has never been more news or the plaque of recognition and it seems (for stories of those who managed to repatriate) to have died frozen during the retreat from the military campaign in Russia … A painful chapter in Italian history during the Second World War that sacrificed many lives of young Italian soldiers on the east front]

 

Pubblicato da taniapizzamiglio

IPHM member, EBSA member, naturopath, holistic operator, HSE technician, education and social communication assistant, ed. mindfulness, op. international cooperation development projects, etc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: