Rubble / Calcinacci

Calcinacci

Calcinacci
dai muri sgretolarsi
scrostandosi polverosi
del muro parti che se ne vanno
delle vernici parti che si scrostano.

Calcinacci
frammenti di vita
povere di ricordi
emozioni consumate scrostandosi
si disperdono.

E venne il vento
e venne la pioggia
e venne il sole cocente
e venne il gelo agghiacciante

Calcinacci
cascine in rovina
edifici cadenti
case dimenticate
trascuratezza

Calcinacci
anime all’inferno
cuori di pietra
menti di ghiaccio
corpi di creta
come argilla
tornano al fango

Prenditi cura
prima che l’usura e un oblio pernicioso
si rubino ciò che resta
di una vita di un momento di una essenza

tania Pizzamiglio 19 novembre 2019

 

Rubble

Rubble
from the walls crumble
peeling dusty
parts of the wall that go away
of paints that peel off.

Rubble
fragments of life
poor in memories
emotions consumed by peeling off
they disperse.

And the wind came
and the rain came
and the scorching sun came
and the chilling chill came

Rubble
ruined farmhouses
falling buildings
forgotten houses
neglect

rubble
souls in hell
stone hearts
ice chins
clay bodies
like clay
they return to the mud

take care
before the wear and a pernicious oblivion
let what is left be stolen
of a life of a moment of an essence

tania Pizzamiglio 19 November 2019

Pubblicato da taniapizzamiglio

IPHM member, EBSA member, naturopath, holistic operator, HSE technician, education and social communication assistant, ed. mindfulness, op. international cooperation development projects, etc.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: