Bulimic considerations. when its needed its needed

Bulimiche considerazioni.
Già bulimiche, perchè se ne inghiotte fino al vomito.
Soprattutto quando si è sempre stati sensibili alle questioni inerenti ambiente, Pianeta Terra, sano riciclo e recupero e riutilizzo, soluzioni non inquinanti, tra le prime ad adoperarmi attivamente per differenziazione della raccolta rifiuti, sperando non fosse tutto inganno quello che promettevano. Riciclaggio, ritrasformazione …
Decenni di dedizione sempre traditi dalle politiche sociali, dalle leggi, dalle Industri che si spacciavano e si spacciano per green, dall’agricoltura (!blasfema), dalla gente che ha sempre sposato felicemente l’usa e getta, incurante, indifferente, egoista e narcisistica, per poi piangere perchè sotto casa ci sono cumuli di immondizie non ritirate dagli addetti.
Ora, rapporti su rapporti, adolescenti per campagne marketing politiche sbandierate a destra e sinistra (scorretto verso chi veramente ha dedicato una vita, in tutti i sensi, al pianeta terra), movimenti “fuori dall’acqua” (leggi fuori posto, create ad hoc, quasi da dire sardine insomma), G20 G21 G… tombola! Basta!
basta con fiumane inquinanti di chiacchere da osteria anzi, indegne anche lì.
Idiozia di consumismo senza fondo, insaziabile, basta la smania di un vestito al giorno e si butta, abiti sintetici acrilici che poi sono anche più conduttori di elettricità e quindi influiscono negativamente anche sulle energie e campi magnetici dei corpi e delle anime.
Basta con cibo già pronto, per essere più liberi … ma come cerchi il secondo lavoro per avere più soldi poi spendi il quadruplo per non fare il vero lavoro: avere cura di te e del mondo!
Mi fermo perchè altrimenti diventa un poema pari all’Iliade e Odissea unite. Ma parliamoci chiaro: il mondo pullula di idioti e misogini di Madre Terra e della Vita in tutti i sensi, ipocriti che se anche imbianchi i sepolcri il marciume non sparisce, ridicoli pupazzetti in mano agli oligarchi o manovratori o padroni essi stessi facenti parte del tipi suddetti (idioti, misogini ecc.) solo con la differenza di essere saliti sulla poltrona al posto di altri e gli altri sono il popolino rimasto, numeroso (e dire che un tempo dicevano che: l’unione fa la forza, più si è meglio è) e tragicamente convinto di essere più debole.
Diceva mia nonna: si beve il vino, non il cervello!
sacro sante parole!
Si tratta di cambiamenti individuali che diventano cambiamento di tutti, non di proteste, guerre, partiti & co.
e dulcis in fundo, ma non sarebbe finito qui, l’esubero di burocrazia è altresì inquinante e mezzo di inquinamento. Semplificate gente, semplificate.
Io l’ho attuato per un periodo lavorando in un Ente di formazione, poi sono arrivati i soliti noti è hanno fagocitato dentro il sistema overdose di burocratismi e nei burocratismi menzogne, inganni, danni e truffe sguazzano di più.

Un abbraccio lercio di buona volontà, pregno di sacrifici pro Terra, puzzoso di profumi di buona terra ed essenze di glicine ma chi si imbratta di Parfum chimico stia alla larga che l’olezzo persiste dannoso; è come la favola del re nudo, degli annunci stupidi pubblicitari vi convincono di una marca di profumo che sa di stilista e non vi rendete conto della presa in giro e che vagate piuttosto di sgradevoli odori rivestiti.

Dura la verità nuda e cruda, vero? e il peggio deve essere ancora detto.

un accorato saluto

 

tania P.

 

Bulimic considerations.
Already bulimic, because it swallows up to vomit.
Especially when you have always been sensitive to environmental issues, Planet Earth, healthy recycling and recovery and reuse, non-polluting solutions, among the first to actively work for differentiation of waste collection, hoping that all they promised was not deception. Recycling, retransformation …
Decades of dedication always betrayed by social policies, by laws, by industries that pretended and passed themselves as greens, by agriculture (! Blasphemous), by people who have always happily married disposable, careless, indifferent, selfish and narcissistic, and then to cry because under the house there are piles of garbage not collected by the employees.
Now, reports on relationships, teenagers for political marketing campaigns heralded left and right (incorrect towards those who truly dedicated a life, in all senses, to planet earth), movements “out of the water” (read out of place, created to hoc, as if to say sardines in short), G20 G21 G … tombola! That’s enough!
enough with polluting rivers of tavern chatter indeed, unworthy there too.
Idiocy of bottomless, insatiable consumerism, just the craving for a dress a day and throw, synthetic acrylic clothes that are also more conductors of electricity and therefore also negatively affect the energies and magnetic fields of bodies and souls.
Enough with ready-made food, to be more free … but as you look for the second job to have more money then spend four times to not do the real job: take care of yourself and the world!
I stop because otherwise it becomes a poem equal to the Iliad and Odyssey united. But let’s be clear: the world is teeming with idiots and misogynists of Mother Earth and Life in all senses, hypocrites that even if you whitewash the tombs the rot does not disappear, ridiculous puppets in the hands of the oligarchs or maneuvers or masters themselves part of the types the aforesaid (idiots, misogynists, etc.) only with the difference of having climbed into the armchair instead of others and the others are the remaining populace, numerous (and to say that once they said that: union is strength, the more you are better is) and tragically convinced that he is weaker.
My grandmother said: you drink wine, not the brain!
sacred holy words!
These are individual changes that become everyone’s change, not protests, wars, parties & co.
and last but not least, it would not have ended here, the redundancy of bureaucracy is also polluting and a means of pollution. Simplify people, simplify.
I implemented it for a period working in a training institution, then the usual ones arrived and they engulfed the overdose system of bureaucracies and in the bureaucratisms lies, deceptions, damages and scams wallow more.

A filthy embrace of goodwill, full of pro-earth sacrifices, reeking of aromas of good earth and essences of wisteria, but those who smear themselves with chemical Parfum stay away that the stench persists harmful; it is like the tale of the naked king, stupid advertising advertisements convince you of a perfume brand that smacks of stylist and you do not realize the teasing and rather wander about unpleasant smells coated.

It lasts the truth naked and raw, right? and the worst is yet to be said.

a heartfelt greeting

 

tania P.

 

http://bioregionalismo-treia.blogspot.com/2020/02/produzione-rifiuti-urbani-in-italia.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+BioregionalismoTreia+%28Bioregionalismo+Treia%29

Pubblicato da taniapizzamiglio

IPHM member, EBSA member, naturopath, holistic operator, HSE technician, education and social communication assistant, ed. mindfulness, op. international cooperation development projects, etc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: