Don’t ask us to speak. Eugenio Montale

Non chiederci la parola

– di Eugenio Montale in Ossi di seppia

Non chiederci la parola che squadri da ogni lato
l’animo nostro informe, e a lettere di fuoco
lo dichiari e risplenda come un croco
Perduto in mezzo a un polveroso prato.

Ah l’uomo che se ne va sicuro,
agli altri ed a se stesso amico,
e l’ombra sua non cura che la canicola
stampa sopra uno scalcinato muro!

Non domandarci la formula che mondi possa aprirti
sì qualche storta sillaba e secca come un ramo.
Codesto solo oggi possiamo dirti,
ciò che non siamo, ciò che non vogliamo


 

Don’t ask us to speak

– by Eugenio Montale in Cuttlefish bones

Don’t ask us for the word you square on every side
our shapeless soul, and in fiery letters
you declare it and shine like a crocus
Lost in the middle of a dusty lawn.

Ah the man who goes away safe,
to others and to himself a friend,
and his shadow cares only for the heat wave
print on a crumbling wall!

Don’t ask us the formula that worlds can open to you
yes some crooked syllable and dry as a branch.
Only today can we tell you,
what we are not, what we don’t want

Pubblicato da taniapizzamiglio

IPHM member, EBSA member, naturopath, holistic operator, HSE technician, education and social communication assistant, ed. mindfulness, op. international cooperation development projects, etc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: