The great dictator – Discourse to humanity

breve pellicola estratta da un film in cui recita Charlie Chaplin
enuclea bei principi nel paradosso della commedia teatrale, democrazia vestita di dittatura, dittatura che si presenta come democrazia
oggi, umanità, diritti, rispetto, mondo amorevole, libertà (di espressione, di essere ecc.), apertura mentale, capacità di amare e rispettare, umanità umana e non macchina, e non schiava ecc. … temi attuali puntialmente traditi, puntualmente politicanti ne gridano dai microfoni le parole per depredare voti e non rispettano mai ne per primi applicano i principi promessi
sono rimasta senza voce a forza di ricordare i principi costitutivi e costituzionali dei cittadini
ora mi chiedo se esistono, in realtà, dei cittadini là fuori, perchè mi sembra di trovarmi nella non alternativa urlata dall’attore nella pellicola: uomini diventati macchina, robot, gli internettian-robot
… non fatevi attirare da trappole disseminate ovunque a mezzo etere:
robot umanizzati o uomini robotizzati alla robocop?
imparate a usare meglio il cuore e l’anima, perchè oggi l’umanità sente poco.
tania

 

short film extracted from a film starring Charlie Chaplin
enuclea beautiful principles in the paradox of theatrical comedy, democracy dressed in dictatorship, dictatorship that presents itself as democracy
today, humanity, rights, respect, loving world, freedom (of expression, of being etc.), open-mindedness, ability to love and respect, human humanity and not machine, and not slave etc. … current issues that are punctually betrayed, punctually politicians shout the words from the microphones to plunder votes and never respect or apply the promised principles first
I was speechless by dint of remembering the constitutive and constitutional principles of the citizens
now I wonder if there are actually citizens out there, because I seem to find myself in the non-alternative screamed by the actor in the film: men who have become machines, robots, internets-robots
… do not be drawn to traps scattered everywhere in the ether:
humanized robots or robocop robotic men?
learn to use your heart and soul better, because humanity feels little today.
tania

Pubblicato da taniapizzamiglio

IPHM member, EBSA member, naturopath, holistic operator, HSE technician, education and social communication assistant, ed. mindfulness, op. international cooperation development projects, etc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: