Once upon a time…no indeed we are at a time today of book influencer

Unknown-3

C’erano una volta
i cantori orali delle storie migliori
delle fiabe avvincenti
dei miti legendari

c’erano la volta dopo
i narratori di libri
di nuove storie reali o fantasy
di scenari storici o opere teatrali

c’erano poi la volta successiva
gli scrittori e parlatori
di recensioni di libri
di agende letterarie

c’erano la volta ulteriore
no anzi
ci sono alla volta di oggi
i blogger letterari
o ancor più i bookinfluencer

insomma di influenze non si guarisce mai
ma davvero serve questo?

Quel libero arbitrio
con cui fummo creati
non lo trovo neppure
con il rivelatore a infrarossi

e dormiente sverna
innumerevoli stagioni
nei bauli in soffitta
dove sono finite imbalsamate
le preziose stampe dei nonni
ingiallite
incartapercorite
impolverate
scolorite
inchiostri cancellati

Leggere è
più di un atto di ascolto di un fatto o di un personaggio
del vissuto o fantasia di uno scrittore
leggere è
un atto di scelta
un fatto culturale
un’azione mentale emotiva spirituale
una decisione che
è e deve restare libera
da preconcetti
filtri “di consiglio di lettura”
leggere è
un atto di meraviglia
di scoperta
di rischio
di avventura
di ricerca
di pensiero critico
di crescita

e non c’è nessuno che può dirne la verità semplice.

Entra nelle biblioteche
nelle librerie
vere o virtuali
“sniffa” come un segugio
e pesca come un sommozzatore
rispondendo alla tua fame e sete
di sapere
di ridere
di conoscere
di immergerti in storie
eventi
cronache
ricordi
memorie.

Il libro primo
resta infatti
pur sempre
quello della Vita.
tania P.

 

Once upon a time
the oral singers of the best stories
of compelling fairy tales
legendary myths

there was the next time
book storytellers
of new real or fantasy stories
of historical scenarios or plays

then there were the next time
writers and speakers
of book reviews
of literary agendas

there was the next time
no indeed
we are at a time today
literary bloggers
or even more the bookinfluencers

in short, influences never heal
but really need this?

That free will
with which we were created
I don’t even find it
with the infrared detector

and sleeper winters
countless seasons
in the trunks in the attic
where they ended up stuffed
the precious prints of the grandparents
yellowed
incartapercorite
dusted
discolored
inks canceled

Reading is
more than an act of listening to a fact or a character
of the experience or fantasy of a writer
read is
an act of choice
a cultural fact
spiritual emotional mental action
a decision that
it is and must remain free
from preconceptions
“reading tip” filters
read is
an act of wonder
of discovery
of risk
of adventure
of research
critical thinking
of growth

and there is no one who can tell the simple truth.

Enter libraries
in bookstores
real or virtual
“sniffs” like a hound
and fish like a diver
responding to your hunger and thirst
to know
to laugh
to know
to immerse yourself in stories
events
Chronicles
memories
memories.

The first book
it remains indeed
always
that of Life.
tania P.

Pubblicato da taniapizzamiglio

IPHM member, EBSA member, naturopath, holistic operator, HSE technician, education and social communication assistant, ed. mindfulness, op. international cooperation development projects, etc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: