Ciak is … spaghetti

Ciak si … spaghetta

Spaghettata in compagnia, uno dei più tradizionali formati di pasta, che vanta il primo posto, della cucina italiana.

Spaghetti integrali vegetariani autunnali

Ingredienti per 2 persone:
170 gr spaghetti integrali
radicchio rosso lungo invernale
cipolla rossa
aglio
pinoli siberiani
peperoncino secco
carota
sedano foglie
timo e rosmarino freschi
capperi sotto sale
formaggio pecorino
formaggio di capra stagionato
olio e.v.o. q.b.

contorno a tema:
radicchio rosso lungo, costa di sedano, carota, pepe nero, aceto di mele, olio e.v.o., broccolo appassito in poca acqua

Mondare le verdure.
Affettare sottilmente una parte di radicchio rosso e riporlo in una boule di vetro. Grattuggiare alla julienne la carota e porre 2/3 insieme al radicchio. Affettare sottilissimi anelli di sedano costa e inserire nella verdura con un pizzico di cipolla tritata. Spruzzare di poco aceto di mele, olio e.v.o. q.b. e pepe nero, mescolare e impiattare insieme a due cucchiai di broccolo lessato aromatizzato con aglio e peperoncino e a crudo una volta impiattato qualche goccia di olio e.v.o.

Portare a bollore l’acqua, dove sono stati prima sciacquati dal sale i capperi immergendoli, togliendoli e sgocciolandoli, con una foglia di salvia. Quando l’acqua bolle inserire gli spaghetti e mescolare il primo minuto con un mestolo di legno.

Contemporaneamente, in una pentola antiaderente stufare a secco le verdure preparate in precedenza, avendo cura di coprire la pentola con coperchio: 1/3 della carota grattuggiata alla julienne, cipolla a sottili fette, una parte di radicchio rosso affettata molto sottile, due spicchi aglio tritati, una manciata di pinoli siberiani, trito delle foglie di sedano, peperoncino. Quando sono appassite spegnere la piastra induzione e inserire i capperi, insieme a un trito di rosmarino e foglie di timo, aggiungere i due formaggi grattuggiati grossolanamente alla julienne, e versare gli spachetti scolati che intanto hanno ultimato la cottura, mescolare, aggiungere un filo di olio e.v.o. a crudo, mescolare e impiattare.

Il piatto mantiene la delicatezza degli aromi, non ne altera la qualità e profumi (che il soffritto danneggerebbe), salutare e più leggera in termini di digeribilità.
Una sinfonia autunnale che esplode nei colori e sapori che rapiscono anima mente e sensi, che dire, nulla da aggiungere, degustata dai commensali in silenzio e rapimento.

Ben si sposa il contorno a tema e una fetta di pane integrale ai chiodi di garofano impastato e sfornato in casa.

Altro abbinamento con la stessa ricetta è usare il formaggio gorgonzola col radicchio.
Tipica è anche la pasta con radicchio e salsiccia.

La ricetta del giorno, ha il ritmo di una preghiera a madre terra per la magnificenza dei suoi frutti, a noi non resta che darne splendore in accostamenti speciali che dilettino il palato e tutto noi stessi, come pagina del romanzo di vita, nel tempo del nutrimento e meditazione.

Il pasto domenicale si è concluso, su richiesta del commensale, di un dessert: tazzina da caffè riempita a metà con kefir fatto in casa e 2 cucchiaini di liquore liquirizia dalla costa Amalfitana.

alla prossima 😉

tania P.

Ciak is … spaghetti

Spaghetti in company, one of the most traditional pasta shapes, which boasts the first place, of Italian cuisine.

Autumn vegetarian wholemeal spaghetti

Ingredients for 2 people:
170 gr wholemeal spaghetti
long winter red chicory
Red onion
garlic
Siberian pine nuts
dry chili
carrot
celery leaves
fresh thyme and rosemary
salted capers
pecorino cheese
aged goat cheese
extra virgin olive oil. q.s.

themed outline:
long red radicchio, celery stick, carrot, black pepper, apple cider vinegar, extra virgin olive oil, wilted broccoli in a little water

Clean the vegetables.
Thinly slice a part of the red radicchio and place it in a glass bowl. Julienne the carrot and place 2/3 together with the radicchio. Slice very thin rings of celery rib and insert into the vegetables with a pinch of chopped onion. Sprinkle with a little apple cider vinegar, extra virgin olive oil q.s. and black pepper, mix and serve together with two tablespoons of boiled broccoli flavored with garlic and chilli and raw once you have served a few drops of extra virgin olive oil.

Bring the water to a boil, where the capers were first rinsed from the salt by immersing them, removing them and draining them, with a sage leaf. When the water boils, insert the spaghetti and mix the first minute with a wooden ladle.

At the same time, in a non-stick pan, dry the previously prepared vegetables, taking care to cover the pot with a lid: 1/3 of the julienne-style grated carrot, thinly sliced ​​onion, a part of very thinly sliced ​​red radicchio, two cloves of garlic chopped, a handful of Siberian pine nuts, chopped celery leaves, chilli. When they are wilted, turn off the induction plate and insert the capers, together with a chopped rosemary and thyme leaves, add the two coarsely grated cheeses to the julienne, and pour the drained spachetti that have finished cooking in the meantime, mix, add a drizzle of extra virgin olive oil raw, mix and serve.

The dish maintains the delicacy of the aromas, does not alter the quality and aromas (which the sauté would damage), healthy and lighter in terms of digestibility.
An autumn symphony that explodes in colors and flavors that kidnap the soul, mind and senses, that is, nothing to add, tasted by the diners in silence and rapture.

The themed side dish goes well with a slice of wholemeal bread with cloves kneaded and baked at home.

Another combination with the same recipe is to use gorgonzola cheese with radicchio.
Pasta with radicchio and sausage is also typical.

The recipe of the day has the rhythm of a prayer to mother earth for the magnificence of its fruits, we just have to give it splendor in special combinations that delight the palate and all of ourselves, as a page of the novel of life, in the time of nourishment and meditation.

The Sunday meal ended, at the request of the diner, with a dessert: coffee cup half-filled with homemade kefir and 2 teaspoons of licorice liqueur from the Amalfi coast.

see you next time;)

tania P.

Pubblicato da taniapizzamiglio

IPHM member, EBSA member, naturopath, holistic operator, HSE technician, education and social communication assistant, ed. mindfulness, op. international cooperation development projects, etc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: