#B2B: Blasfemi Braccati è un business/Blasphemous Hunted is a business

La storia, che cattiva maestra: non si impara mai!O forse gli alunni ne disattendono lo studio saggio…Per lustri si è dimostrato che igiene è una sana pratica equilibrata mentre l’igienismo è una malsana fobia che arreca molteplici danni. Ed ecco che alla messa alla prova codificata Covid-19 il popolo ci è cascato in pieno: igienismoContinua a leggere “#B2B: Blasfemi Braccati è un business/Blasphemous Hunted is a business”

“I’m your mother, yet I wasn’t there when you were born” …

Ho letto tempo fa un titolo molto significativo, non servono ulteriori parole, ma da rifletterci in merito ci sarebbe molto:“Sono tua madre, eppure alla tua nascita non c’ero” I read a very significant title some time ago, no further words are needed, but there would be a lot to think about it:“I’m your mother, yetContinua a leggere ““I’m your mother, yet I wasn’t there when you were born” …”

What will become of a world without the beautiful art?

attached music link, enjoy with Iranian music Quale contributo oggi può dare l’arte, e anche l’arte musicale, riscoprendo in chiave pur moderna la tradizione, per rendere migliore il mondo? ho sempre scrutato nella musica la capacità comunicativa ed educativa, eppure oggi sembra che, come dagli anni 20 del secolo scorso in poi, si renda compliceContinua a leggere “What will become of a world without the beautiful art?”

Zygmunt Bauman: The ground on which our life prospects rest is notoriously unstable

ZYGMUNT BAUMAN Il terreno su cui poggiano le nostre prospettive di vita è notoriamente instabile, come sono instabili i nostri posti di lavoro e le società che li offrono, i nostri partner e le nostre reti di amicizie, la posizione di cui godiamo nella società in generale e l’autostima e la fiducia in noi stessiContinua a leggere “Zygmunt Bauman: The ground on which our life prospects rest is notoriously unstable”

R. L. Stevenson: There is a kind of living dead

ROBERT LOUIS STEVENSON Elogio dell’ozio Esiste una specie di morti viventi, di gente banale che a malapena ha coscienza di esistere se non nell’esercizio di qualche occupazione convenzionale. Portateli in campagna o imbarcateli su una nave e vedrete quanto si struggeranno di nostalgia per il lavoro o il loro studio. Non sono mossi da curiosità,Continua a leggere “R. L. Stevenson: There is a kind of living dead”