With every burning its rain

Ogni arsurain sè portail seme generativodel torrente pluvialedi una pioggia rigenerante resistenza e fortezzaforgiano il premio ambitodella trasformazionedal sole che brucia la terranasce acqua dissetanteche ritorna alla terra. Come l’animaconvertemente e corpose lasci entrareil suo Spirito. tania P. Any burningitself carriesthe generative seedof the rain streamof a regenerating rain resistance and fortitudeforge the coveted prizeofContinua a leggere “With every burning its rain”

Globalized syncope

Mentre un Sole trionfalacrime di pioggiacome torrenti sul manto della Terradichiarazione di vitanonostanteun’umanità feroce bestiadistruttricePrimeggerà un Arcaaltare eternodi nuova vitasu cui non compaiono incisii nomi delle gentipopolanti il mondoperchè di essinon è meritevoleil Regno.Attesadi una inedita Luna. tania P. While a sun triumphstears of rainlike streams on the mantle of the Earthlife declarationdespitea fierce beastContinua a leggere “Globalized syncope”

Bioecography of the Earth

Ecocome ecografiabiocome vitabio-ecografia della terraincubatrice di vitagravidadi molteplici aborticausati dall’umana violenzaaccanimento su madre terraimpedimento a generare vitaumanità stessache poi teme tremendamente la mortee si droga di farmaciper ovviare l’estrema unzionerea colpevoledi crimini terrestrimisantropi della vita del pianetaogni colpo infertoalla terra madreriecheggia nelle viscereputrefacentidella sempre più sterileumana specie quale civiltà è degna di memoriache si autoContinua a leggere “Bioecography of the Earth”

Matins. Good life.

S’innalza sorgendo infuocato sole apre un rosaceo sipario portando luce a un nuovo risveglio fresca rugiada desiste all’invito del tiepido raggio sul volto scaldando accarezza la terra già desti sono corvi passeri colombe gazze ladre ognuno al suo comizio riempendo l’aria di cinguettii a questo inedito nuovo atto del teatro della vita talvolta al tenoreContinua a leggere “Matins. Good life.”

One day in May the sky disappeared and the earth became grazing

Un giorno di maggio il cielo sparì e si fece radente la terra. Di carbone grigio nero coltre coperto cielo rabbuiato cupo farsi notte a giorno sole che nascosto all’occhio sta sovrasta nuvole d’oltretomba scure affermando la sua luminosità trapassante lo strato infrapposto a dire che è ancora giorno e non notte a ogni scandireContinua a leggere “One day in May the sky disappeared and the earth became grazing”

Beyond the window with gaze peeking through the bushes / Al di là della finestra con lo sguardo capolino tra boscaglie

Alte verticali presenze radicate si ergono slanciati stagliando lunghi fili d’ombra sull’imbrunire ombroso sottobosco ombrello al sole levato come fiammiferi facili all’arsura celeri all’ardere rigogliosi di linfa pazienti polmoni ospitando volatili dall’alto felini, scoiattoli, selvatiche lepri frugare dal basso, e s’incammina il boscaiolo lungo la disciplinata ordinata schiera di pioppi. Presto sarà notte e loroContinua a leggere “Beyond the window with gaze peeking through the bushes / Al di là della finestra con lo sguardo capolino tra boscaglie”

Life as the seasons: change in movement

Magmatico mondo questo pianeta di fuoco che cova sotto la terra terra che trattiene il fuoco – tornerà primavera – è purificazione e risveglio tributo alla leggerezza – come venti d’estate brezze mattutine lo Spirito che aleggia sulle acque – dolce nutrimento – i frutti della terra quelli dell’anima – veleno che cura – espiazioneContinua a leggere “Life as the seasons: change in movement”